Dokument-Nr. 15685
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
Berlin, 24. Juni 1926

Regest
Pacelli empfiehlt die vom Fuldaer Bischof Schmitt erbetene Ernennung Gregor Richters zum überzähligen päpstlichen Geheimkämmerer. Er konnte sich selbst von Richters Qualitäten anlässlich seiner Teilnahme am Fuldaer Bonifatiusfest überzeugen.
Betreff
Istanza per Distinzione Pontificia
Eminenza Reverendissima,
Il Revmo Mons.  Damiano Schmitt, Vescovo di Fulda, mi ha vivamente raccomandato per una Pontificia distinzione, e propriamente per il titolo di Cameriere Segreto Soprannumerario di Sua Santità, il Revmo sacerdote Dott. Gregorio Richter, Canonico della Cattedrale e Professore nel Seminario di detta città.
Il sullodato sacerdote si distingue per il suo buono spirito, la sua coltura specialmente nel campo della storia ecclesiastica locale e generale, per cui è anche conosciuto ed apprezzato fuori della propria diocesi, e soprattutto per la sua sincera devozione alla Santa Sede, ciò che egli dimostrò anche nella dotta conferenza "Fulda e Roma", letta nella solenne adunanza in occasione della chiusura delle feste in onore di S. Bonifacio, come riferii nel mio rispettoso Rapporto N. 35394, in data del 12 Giugno corr.
135v
Mi permetto pertanto di raccomandare l'istanza del summenzionato Mons. Vescovo, mentre chinato umilmente al bacio della Sacra Porpora, con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Pacelli Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
135r, mittig am oberen Seitenrand hds. vermutlich von Pizzardo notiert: "Il [pers] [3 Wörter unlesbar] 6. V.".
Empfohlene Zitierweise
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 24. Juni 1926, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 15685, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/15685. Letzter Zugriff am: 29.06.2022.
Online seit 29.01.2018, letzte Änderung am 20.01.2020.