Dokument-Nr. 887
Schioppa, Lorenzo an Gasparri, Pietro
München, 27. Dezember 1918

Regest
Die italienischen Kriegsgefangenen des Gefangenenlagers in Güstrow bitten um Verleihung des Verdienstkreuzes "Pro Ecclesia et Pontifice" an den Militärpfarrer Johannes Fischer. Bischof Berning von Osnabrück befürwortet dies.
Betreff
Si implora Croce "pro Ecclesia et Pontifice"
Eminenza Reverendissima,
I prigionieri di guerra italiani del campo di Güstrow hanno fatto pervenire a questa Nunziatura una istanza, con la quale implorano dalla Sovrana bontà del Santo Padre la Croce "pro Ecclesia et Pontifice" 1 in favore del Parroco militare di quel campo, Rev. Giovanni Fischer 2, come ricompensa dello zelo attivo ed instancabile, della carità multiforme, dell'apostolato sacerdotale spiegato da lui nella cura spirituale dei prigionieri medesimi.
Prima di proporre la cosa a Vostra Eminenza Reverendissima ho interrogato in proposito – come era mio dovere – Monsignor Vescovo di Osnabrück, nella cui Diocesi trovasi Güstrow, ed ora son lieto di riferire all'Eminenza Vostra che Monsignor Berning ha dato il suo pieno consenso per la concessione di tale onorificenza ed ha aggiunto: "In occasione di un viaggio per Cresima attraverso il Mecklenburg, nel Giugno di quest'anno, ho anch'io visitato i prigionieri di Güstrow e mi sono persuaso con quale grande zelo il Parroco militare Fi-
217v
scher ha curato amorevolmente i prigionieri medesimi. Fui testimone io stesso della gratitudine e riconoscenza che tanto i prigionieri quanto le Autorità militari nutrivano per lui. Anche i sacerdoti civili nel Mecklenburg mi hanno riferito, con mia grande soddisfazione, che il Parroco Fischer sempre e con piacere ha aiutato nella difficile cura spirituale dei cattolici dispersi in quella contrada. Perciò mi trovo nella gradita situazione di poter raccomandare il Parroco Fischer per la concessione della Croce "pro Ecclesia et Pontifice"."
Nel pregare pertanto l'Eminenza Vostra di umiliare – se lo crede – l'istanza dei prigionieri italiani di Güstrow in favore del Parroco militare Fischer, al Trono Augusto di Sua Santità, ho l'onore d'inchinarmi umilmente al bacio della Sacra Porpora e di confermarmi con sensi di profondissima venerazione
di Vostra Eminenza Reverendissima
Obblmo devmo umilmo servo
Lorenzo Schioppa
Uditore
217r: am linken Seitenrand, hds. vermutlich vom Empfänger: "Reg. al N. 843 / 9 gennaio 1919".
1"pro Ecclesia et Pontifice" hds. unterstrichen, vermutlich vom Empfänger.
2"Rev. Giovanni Fischer" hds. unterstrichen, vermutlich vom Empfänger.
Empfohlene Zitierweise
Schioppa, Lorenzo an Gasparri, Pietro vom 27. Dezember 1918, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 887, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/887. Letzter Zugriff am: 18.08.2022.
Online seit 20.12.2011, letzte Änderung am 24.06.2016.