Dokument-Nr. 10784
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
[München], 07. Januar 1921

Regest
Pacelli leitet die Bitte eines nicht genannten deutschen Bischofs um die authentische Auslegung des Kanons 1102 § 2 CIC/1917 betreffend die Mischehen weiter, da darüber unterschiedliche Rechtsauffassungen vorliegen.
Betreff
Dubbio sul canone 1102 § 2
Un Revmo Vescovo della Germania mi scrive quanto appresso:
"Nella interpretazione del canone 1102 § 2 del Codice di diritto canonico non vi è fra i canonisti e, a quanto sembra, nemmeno fra i Vescovi in Germania concordia ed unità di prassi. Alcuni invero affermano che detto canone proibisce nei matrimoni misti soltanto la Messa pro sponsis e che è lecito dopo il matrimonio, di celebrare la Messa secundum ordinem officii. A me pare che questa interpretazione contraddica al testo stesso del canone. Il mio Vicario Generale tiene invece l'opinione opposta. Io credo inoltre che la Chiesa con quel canone intenda promuovere l'adempimento del precedente canone 1064 n. 1º, cioè fideles a mixtis nuptii absterrere. Sarebbe possibile di avere al riguardo una interpretazione autentica? – Poiché anche in altre diocesi e da altri Vescovi si sostiene la sentenza contraria, desidererei che non fosse fatto il mio nome."
Nel sottomettere quanto sopra, all'E. V. R., m'inchino
Empfohlene Zitierweise
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 07. Januar 1921, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 10784, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/10784. Letzter Zugriff am: 25.06.2024.
Online seit 14.05.2013, letzte Änderung am 29.09.2014.