Dokument-Nr. 12620
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 27. September 1923

Regest
Pacelli übersendet eine Bittschrift des Paderborner Bischofs Klein, der angesichts der angespannten politischen Lage sowie des großen Preianstiegs in Deutschland um die Verschiebung seines Ad-limina-Besuchs bittet.
Betreff
Sulla visita ad limina di Mons. Vescovo di Paderborn
Eminenza Reverendissima,
Il Revmo Mons.  Vescovo di Paderborn mi ha diretto in data del 23 corrente una lettera, in cui mi significa che, in seguito a comunicazione ricevuta nello scorso Aprile da Mons.  Testa , egli aveva rinviato il suo viaggio ad limina al prossimo mese di Ottobre, ma che ora, a causa sia della situazione politica estremamente tesa, la quale può portare ogni giorno le più gravi sorprese e complicazioni, sia dell'enorme aumento dei prezzi e della conseguente miseria della popolazione, che richiede la continua presenza del Vescovo, egli ha serie preoccupazioni per attuare il viaggio anzidetto e sarebbe quindi profondamente riconoscente se il S. Padre si degnasse di accordargli di poterlo rimandare, ad esempio sino alla Pasqua dell'anno prossimo.
Nel sottoporre all'Eminenza Vostra Reverendissima tale richiesta del sullodato Mons.  Klein, m'inchino umilmente al bacio della sacra Porpora e con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Pacelli Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
127r, hds. oben mittig von unbekannter Hand vermutlich vom Empfänger notiert: "concesso"; hds. oberhalb des Datums von unbekannter Hand vermutlich vom Empfänger notiert: "Telegramma 6 Ottobre a Mons Pacelli".
Empfohlene Zitierweise
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 27. September 1923, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 12620, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/12620. Letzter Zugriff am: 20.06.2024.
Online seit 23.07.2014, letzte Änderung am 25.02.2019.