Dokument-Nr. 5655
Gasparri, Pietro an Pacelli, Eugenio
Vatikan, 12. Februar 1921

Regest
Gasparri informiert Pacelli über eine Spende von Nudeln für notleidende Kinder, besonders in Waisenhäusern und kirchlichen Einrichtungen für Mädchen. Die Verteilung soll mit dem Episkopat koordiniert werden.
[Kein Betreff]
Ill.mo e Rev.mo Signore,
Ho il piacere di prevenire la S. V. Ill.ma e Rev.ma che il pastificio Pietro Ravano fu Marco, esercito dalla Ditta E. F. Grondona e C. di Quinto al Mare in quel di Genova, ha avuto l'ordine di spedire quanto prima all'indirizzo della S. V. duecento cinquanta quintali di pasta alimentare tipo 75% (la migliore che si consuma ora in Italia) distribuita in appositi sacchi e casse e delle seguenti qualità: 1/6 pastina per bambini, 1/3 pasta tagliata, 1/2 pasta lunga.
È un dono che la carità pontificia fa ai bambini bisognosi di cotesta Nazione; e il Santo Padre desidera che siano preferiti i bambini raccolti in orfanotrofi poveri o presso istituti religiosi femminili.
Per la distribuzione peraltro credo che sia bene che la Nunziatura si metta d'accordo con l'episcopato o ad esso ne dia addirittura l'incarico onde evitare ogni possibile sospetto di favoritismo.
Nel significarle che presto, forse tra un mese, seguirà l'invio di altra pasta ancora destinata ai bambini raccolti in istituti infanti-
61v
li o religiosi femminili, volentieri mi raffermo con sensi di distinta e sincera stima
della S. V. Ill.ma e Rev.ma
Servitore
P. C. Gasparri
61r, hds. über Orts- und Datumsangabe von Pacelli: "Invio di pasta alimentare per i bambini poveri".
Empfohlene Zitierweise
Gasparri, Pietro an Pacelli, Eugenio vom 12. Februar 1921, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 5655, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/5655. Letzter Zugriff am: 30.01.2023.
Online seit 14.05.2013, letzte Änderung am 20.01.2020.