Dokument-Nr. 15162
Frühwirth OP, Andreas (Taufname: Franz) an Pizzardo, Giuseppe
Rom, 12. April 1925

Eccellenza Illma e Rma,
Monsignor Giovanni Battista Hierl, Vescovo titolare di Teuchira ed Ausiliare di Sua Eccellenza, Monsignor Francesco Antonio Henle, Vescovo di Ratisbona in Baviera, è stato nominato e consacrato nel 1911.
Eccettuati i due primi anni Monsignor Hierl non poteva far uso della potestà vescovile, come fanno gli altri vescovi ausiliari di Baviera, a causa della gelosia di Monsignor Vescovo di Ratisbona e degli aizzamenti del suo Vicario Generale, Monsignor Alfonso Scheglmann, dottore in sacra teologia, prelato domestico, il quale era proposto ma non fu nominato Vescovo Ausiliare.
Tutti gli sforzi fin ora fatti per stabilire la fiducia necessaria tra i canonici del capitolo ed il Vescovo diocesano sono rimasti senza effetto, per la maniera di agire del Vicario Generale e del Decano del Capitolo, Dr. Kiefl, già Professore dell'Università di Würzburg.
Ho esposto la situazione difficile e penosa in una udienza concessami dal Santo Padre Benedetto XV di fel. mem., e Sua Santità ha manifestato il pensiero, di promuovere Monsignor Hierl ad una sede residenziale.
Per introdurre la pace tra il Vescovo ed il Capitolo, che manca da 14 anni, sembra inevitabile, di obbligare il Vescovo, affinché
1v
la diocesi abbia un altro Vicario Generale, il quale gode la stima e l'affetto del Capitolo, del Clero e del popolo, e sia dato al Vescovo Ausiliare l'esercizio della potestà vescovile per le funzioni pontificali, come l'hanno gli altri Vescovi Ausiliari in Baviera.
La Santa Sede può avere le informazioni opportune dalla Nunziatura Apostolica, ma il bene di 900.000 anime della diocesi chiede, che Monsignor Vescovo da Roma sia invitato e costretto, di nominare un'altro Vicario Generale; l'attuale ha 67 anni ed è spossato dal lavoro.
Un provvedimento non si potrà molto differire a causa degli ultimi deplorevoli eventi, che fanno temere pubblicità e scandalo.
Prego Vostra Eccellenza, di voler prendere questo esposto in considerazione e portarlo a conoscenza di Sua Eminenza Revma, il Signor Cardinale Segretario di Stato.
Con sensi di profonda stima mi professo
Dell'Eccellenza Vostra
devmo
Fr. Andrea Card. Frühwirth
Empfohlene Zitierweise
Frühwirth OP, Andreas (Taufname: Franz) an Pizzardo, Giuseppe vom 12. April 1925, Anlage, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 15162, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/15162. Letzter Zugriff am: 27.11.2022.
Online seit 24.06.2016.