Dokument-Nr. 1680
Pacelli, Eugenio an Bisleti, Gaetano
[München], 08. April 1921

Schreiber (Textgenese)
PacelliPacelli
Betreff
Sul progetto di erezione di un Seminario per la diocesi di Limburgo
Con venerato Dispaccio N. 334/19 in data del 18 Marzo p. p. l'E. V. R. si è degnata di comunicarmi le risoluzioni, che gli Eminentissimi Padri, Membri di cotesta Sacra Congregazione, presero nell'Adunanza plenaria del 22 Febbraio scorso circa i Seminari in Germania.
Tra i vari provvedimenti diretti allo scopo di iniziare l'opera di restaurazione nella formazione del Clero in questa Nazione, i sullodati Eminentissimi sapientemente deliberarono che si insistesse, al momento opportuno, presso i Reverendissimi Ordinari delle diocesi, ove fa difetto un seminario proprio coll'intiero corso filosofico e teologico, perché procedano alla fondazione di esso. A questo riguardo è mio dovere di segnalare all'E. V. come, per ciò che concerne la diocesi di Limburgo, compresa fra le anzidette, tale salutare riforma potrebbe essere effettuata prossimamente. Secondo che ebbi già, infatti, l'onore di riferirLe nei miei rispettosi Rapporti NN.  N. 16999 del 12 Giugno 1920, N. 17501 dell'11 Luglio 1920
51v
e N. 17928 del 16 Settembre 1920, il Revmo P. Kösters S. J., Provinciale per la Germania del Nord, ha in animo di trasferire, specialmente a causa della valuta, il Collegio della Compagnia attualmente in Valkenburg, coi corsi completi di filosofia e di teologia, dall'Olanda in Germania. Per dare ad esso maggior vita ed ai Professori una più estesa attività, il sullodato provinciale avrebbe l'intenzione di aggiungervi un Convitto, simile al Canisiusconvikt di Innsbruck, in cui verrebbero accolti studenti del Clero secolare e regolare di tutta la Germania e che servirebbe in modo particolare come Seminario maggiore per la diocesi di Limburgo. In seguito si vedrebbe se e come sarebbe sia possibile di aggregare tale Istituto quale Facoltà teologica all'Università di Francoforte.
Come ebbi parimenti ad accennare nel succitato suc <suc>citato ossequioso Rapporto N. 16999, in tal latt' mediante l' attuazione di del surriferito progetto si creerebbe in Germania un centro di serio e solido sodo insegnamento filosofico e teologico, con uso della lingua latina e con quelle frequenti dispute, le quali fin dal Medio Evo furono l'anima della formazione scolastica. Aggiungo ora che, verificandosi la eventuale aggregazione alla Università di Francoforte dopo la istituzione fondazione del Collegio e del Convitto summenzionati,
52r
sembra che la scelta dei Padri della Compagnia a Professori della Facoltà medesima dovrebbe apparire come cosa naturale e quindi non provocar troppo la gelosia, cui feci pure allusione in detto Rapporto. Resta il danno che, giusto quanto indicai egualmente egualmente indicai nel Rapporto stesso, deriver risentirebbe il Seminario di Fulda colla perdita degli alunni della diocesi di Limburgo. Ad ogni modo, come risulta altresì del [sic] foglio che qui accluso mi do premura di trasmettere all'E. V., il P. Kösters attende, per procedere all'esecuzione del suo disegno la decisione della S. Sede, che bramerebbe quindi – non meno di Mons. Vescovo di Limburg, il quale mi ha parimenti scritto di nuovo il al riguardo in data del 4 corrente – di conoscere colla maggior possibile sollecitudine.
Dopo di ciò, chinato
Empfohlene Zitierweise
Pacelli, Eugenio an Bisleti, Gaetano vom 08. April 1921, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 1680, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/1680. Letzter Zugriff am: 01.12.2022.
Online seit 14.05.2013.