Dokument-Nr. 351
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 23. Oktober 1918

Regest
Der Erzbischof von Bamberg Hauck bat Pacelli um die Verlängerung der Fakultät, in Eheverfahren in dritter Instanz urteilen zu dürfen. Der Nuntius weist erneut darauf hin, dass ihm selbst bislang nahezu alle benötigten Fakultäten fehlen und dass auch die ihm von Gasparri mitgeteilte Entscheidung der Konsistorialkongregation vom 6. Juni 1918 daran noch nichts geändert hat.
Betreff
Facoltà per Mons. Arcivescovo di Bamberga
Eminenza Rverendissima,
Monsignor Arcivescovo di Bamberga mi ha diretto in data del 21 corrente una domanda di proroga della facoltà di giudicare in terza istanza le cause matrimoniali. Non avendo io a tale riguardo i poteri accordati già al mio Eminentissimo Predecessore, compio il dovere di trasmetterla qui acclusa all'Eminenza Vostra Reverendissima per quella evasione, che nel Suo superiore giudizio stimerà opportuna.
In quest'occasione, ed in vista delle attuali straordinarie e sempre più difficili circostanze, mi permetto richiamare di nuovo umilmente la benevola attenzione dell'Eminenza Vostra sul fatto che mi trovo quasi del tutto sprovvisto di facoltà praticamente utili. Vostra Eminenza nel Suo ossequiato Dispaccio N. 65729 del
64v
6 Giugno scorso si degnò annunziarmene come prossima la concessione da parte della S. C. Concistoriale, ma in realtà fino ad oggi nulla mi è pervenuto.
Chinato umilmente al bacio della Sacra Porpora, con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
Empfohlene Zitierweise
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 23. Oktober 1918, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 351, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/351. Letzter Zugriff am: 27.11.2022.
Online seit 02.03.2011, letzte Änderung am 01.09.2016.