Dokument-Nr. 4731
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 19. Juni 1917

Regest
Pacelli macht Mitteilung, dass Bischof Kareviĉ seine Reise nach Lausanne und Rom unter den aktuellen Umständen nicht unternehmen wolle. Falls der Papst die Reise dennoch für eminent wichtig erachte und Kareviĉ in Rom sprechen möchte, schlage Erzberger vor, den Bischof in irgendeiner Form zu benachrichtigen.
Betreff
Viaggio di Mgr. Kareviĉ a Roma
Eminenza Reverendissima,
Facendo seguito al mio ossequioso Rapporto N°. 220 del 13 corr. relativo all'autorizzazione per un viaggio di Mgr. Kareviĉ, Vescovo di Samogizia, a Losanna ed a Roma, mi reco a dovere di significare all'Eminenza Vostra Reverendissima che oggi ho ricevuto dal Signor Erzberger – al quale mi ero rivolto in proposito – la seguente comunicazione:
"... In conformità degli atti qui esistenti il Revmo Signor Vescovo Kareviĉ di Kowno aveva fatto conoscere che egli, nelle attuali circostanze, non voleva lasciare la sua diocesi. In seguito a questa esplicita dichiarazione già, a suo tempo, quando il Can. Balcewski da Roma aveva fatto passi a tale scopo, è stato comunicato al Card. Frühwirth, il quale trasmetteva siffatta domanda, che il Vescovo non desiderava abbandonare la sua diocesi.
63v

Se però Sua Santità desse importanza a questo viaggio, il meglio sarebbe di far giungere in qualche modo la notizia a Kowno che il Santo Padre desidera vedere quel Vescovo."
In attesa pertanto di ulteriori eventuali disposizioni di Vostra Eminenza al riguardo, mi chino al bacio della S. Porpora e con sensi di profondissima venerazione, mi rassegno
della Eminenza Vostra Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
Empfohlene Zitierweise
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 19. Juni 1917, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 4731, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/4731. Letzter Zugriff am: 27.11.2022.
Online seit 24.03.2010.